L’Alta Maremma

Castello di Castagneto

Una terra incantevole vi sta aspettando

« Non han sì aspri sterpi né sì folti
quelle fiere selvagge che ‘n odio hanno
tra Cecina e Corneto i luoghi cólti. »
(Dante, Inferno, Canto XIII, vv. 7-9)

Tra Cecina e Tarquinia, come ricorda Dante nel suo Inferno, sorge la Maremma: zona di cultura, buon cibo e ottimo vino.
Si abbarbica tra colline dai colori brillanti ora verdi poi gialle poi dello scuro castano della terra, al cambiare delle stagioni; e discende giù fino al mare percorrendo tornanti, seguendo fiumi e torrenti.
Storicamente chiamata Maremma Pisana, perché antico dominio della Repubblica di Pisa, con il passare degli anni è stato distinto dalla parte Livornese.

La biodiversità del territorio né è una delle caratteristiche principali: flora e fauna ma anche campi e vigneti coltivati contraddistinguono luoghi dal sapore unico in cui la tradizione fa da padrone.

Filari di uve che diventeranno grandi vini DOC, quali Sassicaia, Ornellaia, Masseto, Guado al Tasso, Biserno, grani e cereali frutta e verdura a km 0, olive che produrranno un ottimo extra vergine sono i prodotti unici di questa terra.